Il profumo della mantovana, la fragranza dei cantucci, la dolcezza degli zuccherini, il gusto croccante della schiacciata e il calore del vin santo. Questi sono i sapori che attirano la gente oltre le strada ripide e strette delle montagne della Val di Bisenzio, per arrivare a Migliana, un piccolo borgo alle porte di Prato, solo per poter assaggiare i prodotti dell'Antico Forno Santi e farsi affascinare dal meraviglioso paesaggio.

Il forno è un piccolo laboratorio in cui Leonardo Santi ha creato e inventato biscotti, insegnando ai suoi figli il rispetto per la tradizione e i segreti delle vecchie ricette.

La Mantovana, ad esempio, è un tipico dolce pratese a base di uova, zucchero, farina e gocce di cioccolato, che va consumato rigorosamente con un bicchiere di Vin Santo o di Passito. Gli zuccherini, invece, sono dei biscottini all'anice di origine molto antica, chiamati anche biscotti di montagna, la cui ricetta viene tramandata di generazione in generazione. A rendere famoso il borgo di Migliana, oltre ai biscotti, è la schiacciata. Lavorata completamente a mano, infornata su una tavola di 2 metri, per poi essere servita calda e fragrante in bottega. Gli ingredienti indispensabili sono l'acqua pura della montagna e l'olio di oliva, che la rendono così friabile.

L'antico Forno Santi prepara anche tantissimi tipi di cantucci: all'albicocca, al cioccolato, ai fichi e alle prugne. I cantucci sono dei biscotti da assaporare dopo i pasti, inzuppati in un buon Passito. Duri da mordere, sorprendono il palato, perché un buon cantuccio si scioglie in bocca.

Se volete assaporare i sapori della montagna toscana potete farlo proprio qui... su Ufoody!