(nella foto sfere di coiccolato con bavarese al caffè Ernst Knam, L'antica Arte del Dolce Milano)

Tempo di viaggi, tempo di scoperte. Non vorrete mica passare tutte le vacanze pancia all'aria sulla spiaggia a mangiare frutta?

C'è un'Italia fatta di pasticcerie e cioccolatieri che attende solo di essere scoperta.

Così, non potevano mancare i nostri consigli sulle migliori pasticcerie e cioccolaterie italiane.

A Tornino c'è una dei migliori cioccolatieri in Europa: Guido Gobino. Tavoletta D'oro 2012 come Miglior Cioccolato Gianduia, premiatissimo all’estero e in patria, Gobino è nato e vissuto nel cacao, in un ambiente ricco di sapori e odori, il laboratorio paterno era il posto in cui ha scoperto come le fave di cacao si trasformino in Giandujotto. Potete assaporare le creazioni di Gobino sia a Torino che a Milano. Potreste rendere la vostra vacanza interessantissima visitando, dopo aver prenotato, la Fabbrica di cioccolato e partecipare ad una degustazione “estrema” nella Bottega di via Lagrange.

Se siete in Salento, non ci sono solo pizzi e pittule da assaggiare. A Maglie c'è la famosa cioccolateria Maglio che produce artigianalmente delizie a base di cacao dal 1875.

Mente se siete a Lecce e siete golosi, la pasticceria che fa per voi è Alvino. Nel centro della cittadina, in piazza Sant'Oronzo, tra pasticciotti e ventagli di sfoglia, la vostra voglia di dolce sarà soddisfatta.

Se siete in Sicilia, la tappa obbligata è a Modica, nel ragusano, per assaggiare le prelibatezze della Dolceria di Donna Elvira. Da impiegata a pasticcera, Elvira ha deciso di esaltare e recuperare tutte le ricette della tradizione modicana. Non solo il famoso cioccolato, ma anche marmellate, torroni, 'mpanatigghie, una dolce che unisce carne e cioccolata, e l'antico Dolce Savoia. Dolci che sono diventati presidio Slow Food della Sicilia, nati da una sperimentazione che unisce tradizione, spezie, agrumi e la personalità gastronomica di Donna Elvira.

È iniziato tutto con un biglietto di sola andata verso Napoli, terza classe, nella valigia tutti i risparmi, ma Gay Odin ce l'ha fatta, declinando il cioccolato in tutte le sue forme. Nove botteghe nella capitale partenopea, botteghe a Roma e a Milano, mentre la fabbrica del cioccolato Gay Odin continua ad essere un posto magico, dove i profumi e gli aromi si fondono ogni giorno con l'amore di chi ha fatto di un sogno il proprio lavoro e un'eccellenza nel mondo dell'industria napoletana. Se doveste passare vicino ad una delle sue botteghe, vale la pena di fermarsi e assaggiare un “Vesuvio”.

Il “Re del Cioccolato” invece si trova a Milano. Ernest Knam è famoso per i suoi programmi televisivi e il suo palato spietato, ma la sua bottega è piccolissima, una vetrina e tantissimo cioccolato.

Potrei elencare cioccolaterie e pasticcerie per il resto della giornata, ma se vi è venuta voglia di “qualcosa di buono” visitate le nostre golosità. Proprio qui su Ufoody!